> CAPITOLO 20 < SCENT OF THE SEA

Scent of the Sea – Chapter 20

ALL LANGUAGES 👇

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=619624835654784&id=276785086605429

POST 20

🔮ANNO 2069 PIANETA TERRA – ADAM ADOLF HITLER DIVENTA “PRESIDENTE AMERICANO
MONDIALE”🔮



Chi perde la sua individualità perde tutto.
@Mahatma Gandhi

Tutto l’equipaggio nazista visibile e invisibile della navicella Armstrong, era nell’ufficio Esecutivo dell’aereo Air Force One del Presidente americano Mondiale Aleinikov.

«Sono felice del vostro ritorno sulla terra, ma ho purtroppo pochi minuti da dedicarvi. Avrete visto dall’astronave che le Federazioni d’Europa sono funestate da grandi incendi causati da grosse cariche esplosive. Poco prima che voi arrivaste nel mio ufficio, ho appreso che anche in vari paesi del Sudamerica sono esplose delle chiese. Siamo sotto assedio, ma non abbiamo ancora individuato, attraverso la nostra intelligence, chi potrebbero essere gli esecutori di questi atti terroristici. Pensavamo ormai di aver annientato per sempre questa piaga alla fine degli anni 30, ma evidentemente ci eravamo illusi. Sono chiaramente sorte, in questi ultimi decenni, delle cellule eversive bastarde e sono emerse in maniera alquanto brutale, direi…»

Mentre il Presidente Aleinikov stava parlando, Hitler l’ho osservò attentamente: portava i baffi folti e capelli corti e lisci, di colore castano scuro; pertanto pensò che, tutto sommato, una volta che si fosse introdotto nel suo corpo, considerando che aveva anche la medesima altezza di un metro e settanta circa e corporatura snella, non avrebbe dovuto fare, poi, così drastici cambiamenti nell’aspetto. Inoltre, ascoltando le sue notizie drammatiche, godette come un riccio in calore e fece non poca fatica a non scoppiare a ridere, ma prima di dare l’ordine ai suoi uomini, in tenuta invisibile come lui, di entrare in azione, volle divertirsi ancora un po’:

“Sentiamo ancora cosa dice questo cretino,” pensò…

«In Europa, sono state praticamente distrutte quasi tutte le principali chiese cristiane e moschee. Temiamo che il prossimo obiettivo imminente sarà anche lo Stato del Vaticano. I terroristi hanno persino preso di mira le case di cura per anziani, le scuole e addirittura gli asili nido. È incredibile, forse il demonio è uscito dalle viscere della terra e ha deciso di trasformarla in un inferno…»

<<Basta, mi sono stancato di sentire parlare questo stronzo!>>
Mentre Hitler disse queste parole ad alta voce, il Presidente americano Mondiale guardò incredulo il comandante Connelly e il vice McConaughey che gli sorrisero con sguardo pernicioso. Anche il Capo di Gabinetto Zavarov e il generale Kostner, presenti nell’ufficio, rimasero di stucco come il Presidente, perché la voce appena udita sembrò provenire dal nulla. Ma si resero conto tutti e tre di qualcosa di più concreto, quando sentirono sulle loro nuche dei colpi contundenti, che li fecero cadere a terra tramortiti. Dopo alcuni minuti, i tre americani si svegliarono che erano sempre distesi a terra, ma ben legati dalle mani ai piedi e imbavagliati. Il Presidente Aleinikov, non appena aprì gli occhi, fece un’espressione sbigottita nel vedere che di fronte a lui c’era in piedi un uomo parecchio somigliante ad Adolf Hitler, che lo osservò con disprezzo. Il Führer come se avesse letto nel suo pensiero gli disse:

«Ciao ex Presidente non sono il demonio uscito dalle viscere, ma Adam Adolf Hitler IV discendente diretto di Adolf Hitler I. Provengo dal pianeta che voi avete battezzato col nome di Tiruno ma per noi, nazisti, è lo Stato terrestre germanico. Il nostro sistema solare si sta ormai esaurendo a causa dell’ormai spegnimento totale del sole e pertanto il nostro pianeta è inesorabilmente diretto verso il vortice di un pericolosissimo buco nero. Eccomi qui ora a dominare anche il tuo mondo. Tanto per cominciare, sottospecie di schifoso meticcio russo-americano, mi impadronirò del tuo corpo. Ma prima ti inietteremo in vena il siero della verità perché ci dovrai dire i codici di attivazione delle testate nucleari.»

Mentre Hitler disse queste parole rivolse lo sguardo verso una valigetta in pelle nera, posta in terra, appoggiata a una parete vicina a loro; si avvicinò alla stessa e la raccolse per poi mostrarla a una spanna dal viso di Aleinikov e gli disse, con tono arrogante:

«Mi dirai esattamente tutte le procedure di attivazione così, da Capo Supremo delle forze armate degli Stati Uniti, potrò disporre di tutto l’arsenale nucleare. Pensa che onore, potrò essere quello che voi stupidi americani chiamate in gergo il commander-in-chief, ah ah ah.»

Il Führer fece poi un cenno ai suoi scienziati di procedere con l’iniezione del siero sul braccio del Presidente. Bastarono quindici minuti, ai nazisti, per avere un quadro esauriente delle procedure di attivazione delle testate nucleari americane. Così passarono alla fase di trasferimento delle anime vitali: il Führer nel corpo del Presidente Aleinikov, mentre il generale Von Beck e un militare graduato, rispettivamente nei corpi del generale Kostner e il Capo di Gabinetto Zavarov. Hitler, prima di sdraiarsi di fianco ad Aleinikov, si chinò di fronte a lui e afferrò con la mano destra le sue guance; lo osservò a quattrocchi e gli disse:

«Addio stupido ex Presidente americano!»


ALL LANGUAGES 👇

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=619624835654784&id=276785086605429

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...